Consigli per la stipsi: i semi di lino

Consigli per la stipsi

Molti hanno il problema della stitichezza e mi chiedono qualche rimedio naturale oltre ai consueti consigli di consumare alimenti ricchi in fibra e bere abbondante acqua. Un rimedio naturale utilizzabile come lassativo meccanico non irritante sulla pareti intestinale ( a differenza di quasi tutte le altre erbe antrachinoniche utilizzate nella terapia della stipsi che agiscono in realtà stimolando ma irritando le pareti dell’intestino e che andrebbero perciò utilizzate solo occasionalmente e assolutamente sconsigliate nell’uso cronico) sono i semi di psillio (o meglio la buccia dei semi che è la parte più efficace) e i semi di lino con cui molti hanno risolto il problema della regolarità intestinale.

I semi di psillio sono più noti e sono già utilizzati anche per prodotti commerciali da banco in farmacia. Ma anche i semi di lino sono una ottima alternativa. I semi si possono lasciar macerare nell’acqua alcune ore per aumentarne la efficacia e può essere raccomandabile usarli insieme ad un alimento proteico meglio se liquido tipo latte o yogurt. Due cucchiai di semi di lino al giorno e subito dopo un bel bicchiere di acqua tiepida o a temperatura ambiente, in modo che nell’intestino i semi di lino possano formare delle mucillagini dall’effetto coadiuvante per il transito intestinale ed emolliente per le pareti intestinali.

Le mucillagini (6-12%) agiscono come lassativo meccanico. La mucillagine (che si forma con l’acqua, se si ingerisco i semi macerati ) agisce da lubrificante perché idrata ed aumenta la massa fecale provocando uno stimolo fisiologico di distensione delle pareti intestinali, che rispondono aumentando la peristalsi intestinale. cioè la velocità di transito.

Oltre ad essere fonte di mucillagini i semi di lino sono ricchi di fitoestrogeni e di grassi poli-insaturi essenziali.

Conosciuto come la più antica delle fibre vegetali, il lino deve la sua fama alla versatilidei suoi tessuti e alle innumerevoli proprietà dei suoi semi e dell’olio che se ne ricava. Viene coltivato nelle regioni a clima temperato sia per le fibre che per i semi.

I semi di limo hanno molte altre buone proprietà. I semi di lino, di colore rosso-marrone, contengono elevate quantità di acidi grassi polinsaturi (omega 3), lignani (fitoestrogeni), vitamine B1, B2, sostanze antiossidanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

46 − 38 =